Corri per il Verde - Parco dell'Aniene (5/11/2014)                        
di Fabio Rocchi
Per gli appassionati della corsa di Roma e dintorni il sopraggiungere del mese di novembre significa principalmente l'inizio della stagione dei cross, con i quattro appuntamenti della Corri per il Verde, manifestazione giunta ormai alla sua 43a edizione e che conserva a distanza di cosė tanti anni il suo intento originale di scoperta e valorizzazione della periferia romana.
Prima tappa del circuito la valle dell'Aniene, con un tracciato di gara che, da molte edizioni e fatte salve alcune piccole varianti, si snoda uguale a se stesso alternando tratti di erba pianeggianti a tratti di sterrato impervi e scoscesi. Quest'anno il protrarsi di condizioni meteo eccellenti ha reso il percorso meno fangoso e di conseguenza meno impegnativo del solito.
Dopo una stagione di risultati non completamente soddisfacenti, soprattutto a livello maschile, la Liberatletica si č presentata all'appuntamento con rinnovato vigore e con una rappresentativa agguerrita e numericamente inaspettata (9 donne e ben 12 uomini).
A livello maschile, migliore risultato assoluto per Giorgio Albanese che si piazza 47esimo, portando a casa ben 454 punti. Piazzamenti importanti di categoria per Giovanni Cazora (13° negli MM45), per Enzo Patat (13° negli MM50), per Franco Pietrella e Andrea de Lucia (rispettivamente 3° e 7° tra gli MM60) e per Stelvio Tripepi (3° negli MM70). Punti fondamentali anche dai ritrovati Fabrizio Caristi e Domenico Sinceri, da Fabio Rocchi, da Luigi Nobili e da due noti "pistaioli a piede libero": Armillei e Falconi. A Luigi e Gaetano, autori peraltro di prestazioni tutt'altro che disprezzabili, va un ringraziamento particolare per il coraggio e lo spirito di squadra. A coronamento dell'impegno di tutti, un lusinghiero 5° posto complessivo di squadra. Se confermato alla fine delle 4 tappe sarebbe il miglior risultato degli ultimi anni!

La squadra femminile, penalizzata da qualche assenza di troppo, totalizza 1353 punti che vale un prestigioso secondo posto; a distanza siderale dalla Scavo 2000, ma con un vantaggio prezioso sulla terza squadra classificata.
Abbastanza compatto in gara il gruppetto delle nostre top-runners. Francesca Ragnetti, Cinzia Barletta, Carla Saccucci, Alessandra Lironcurti (incappata in una storta a meta' del secondo giro), Antonella Massaro e Giulia Razzi ottengono piazzamenti tra il 28° e il 42° posto. Leggendo le classifiche per categoria spicca il 3° posto di Cinzia tra le MF55 (incredibile che due coetanee possano aver fatto meglio di lei, arrivata 31° in classifica generale), il 3° e 4° posto di Carla e Antonella tra le MF50, il 3° posto di Francesca tra le MF45, il 4° di Giulia tra le MF35. Importante secondo scalino del podio per Lucia Petrarota tra le MF60. Completano il quadro le generosissime Tiziana Santucci e Giuliana Gianfelice, rispettivamente 5° e 4° nelle proprie categorie.
Prossimo appuntamento domenica 23 novembre, lungo il percorso che accompagna lo splendido acquedotto romano di Tor Tre Teste a Largo Cevasco, sperando di poter confermare quanto di buono fatto vedere sull'argine dell'Aniene e, soprattutto, di poter contare ancora una volta tante maglie della Liberatletica che tagliano il traguardo!


I risultati completi della manifestazione (dal sito UISProma)